Gatto Savannah : caratteristiche, prezzo, origini, cure.

0
93
gatto savannah

Il Savannah è un gatto che appartiene ad una razza ibrida nata dall’incrocio di un micio domestico e un servalo, un felino di natura selvatica che ha le sue origini in Africa e si può trovare nelle aree subsahariane. Il corpo atletico e aggraziato, questo gatto si rivela molto prezioso e particolare come si può notare anche dal costo elevato di un esemplare.

Il suo fascino naturale caratterizza la razza e richiama ai parenti felini ben più grandi e selvatici che abitano il continente africano. Proprio con essi, il Savannah ha in comune un’energia irrefrenabile e una grande vitalità ed energia che rendono questo gatto un compagno di giochi divertente sempre attivo perfetto anche per i bimbi di casa.

Le origini del Savannah

L’esistenza del gatto Savannah la si deve a Patrick Kelley, un allevatore appassionato di felini e che ha portato avanti la sua idea di stabilizzazione delle razze tramite l’incrocio di specie diverse. Nello specifico ha voluto creare una razza diversa tramite l’accoppiamento di un gatto domestico e il Servalo superando la diffidenza degli altri allevatori. Joyce Sroufe, si unì a Kelley in questa nuova conquista e insieme riuscirono a far riconoscere la razza Savannah ufficialmente.

I due stilarono quindi gli standard di razza presentandoli alla TICA nel 1996 anche se il riconoscimento lo ottennero solamente 4 anni dopo anche se a stento. La votazione non fu generosa ma la nuova razza ebbe successo e fu infatti istituita l’associazione SIMBA, acronimo di Savannah International Member & Breeder Association che solo dopo un anno dal riconoscimento contava già 200 esemplari.

La morfologia del Savannah

Il Savannah ha delle caratteristiche estetiche specifiche tra cui spiccano alcuni dettagli appartenenti al gatto domestico ed altro al Servalo, ovvero le tipologie di felini che sono state protagoniste della creazione della nuova razza. Queste caratteristiche riguardano il colore e l’altezza del Savannah, i primi esemplari nati avevano un mantello su cui comparivano spotted scuri su un mantello chiaro.

Il contrasto di colore creato ha dato al gatto un aspetto selvaggio ed è quello che gli estimatori e gli allevatori si sono impegnati a mantenere anche successivamente all’incrocio con il Bengal e l’Egyptian Mau. Questa mescolanze tra le razze sono state autorizzate in modo ufficiale per diverse razze come l’Egyptian Mau, l’Ociacat, l’Orient shorthair, mentre ulteriori razze sono state utilizzate in modo non ufficiale e non consentito.

Il Savannah possiede un corpo slanciato, le zampe anteriori lunghe e sottili mentre quelle anteriori sono più corte per aumentare la forza di slancio. La coda ha una lunghezza media e il manto a pelo molto folto. La forma del capo è ridotta rispetto al corpo ed è inserita virtualmente in un triangolo equilatero la cui base può essere considerata la linea scura che segna il parte superiore degli occhi. I lati sono delineati dalle ossa delle gote e il vertice è rappresentato dal mento che si chiude a punta.

La stessa forma a triangolo è mantenuta anche sul profilo del volto del gatto Savannah. Le orecchie rappresentano una caratteristica fondamentale in quanto mostra righe scure e chiare che si alternano ed evidenziano il disegno, la loro forma è larga alla base, con la punta rotonda e sono portate alte e dritte sulla testa.

Gli occhi sono di misura media e con l’angolatura esterna a forma di mandorla e sono messi in risalto grazie alla particolare linea scura che segna il limite dell’arco superiore dello sguardo scendendo poi sulla parte laterale del naso fino a raggiungere i baffi.

Si tratta di una marcatura netta che forma una sorta di arco che ha la funzione di proteggere gli occhi del gatto dai raggi solari. L’iride prende tonalità differenti e sono tutte ammesse qualsiasi sia l’abbinamento della pelliccia del Savannah.

Un’altra caratteristica di questa particolare razza è il miagolio, o meglio, il vocalizzo che emette un suono simile al suo progenitore africano, ovvero, il Servalo. Questo suono appare talvolta inquietante in quanto può sembrare il sibilo di un serpente più che il lamento di un gatto.

Il carattere del gatto Savannah

La lealtà è la qualità più importante del Savannah e la dimostra con un amore smisurato per il suo amico umano con il quale resta sempre a contatto seguendolo in ogni suo spostamento per la casa. Un atteggiamento che sfiora la devozione e la fedeltà che solitamente viene mostrata dai cani.

In alcuni casi si può addirittura addestrare il Savannah riuscendo così a portarlo al guinzaglio per le strade cittadine senza che questo corra alcun pericolo né si perda durante la passeggiata. Naturalmente non bisogna dimenticare che si tratta di un felino e quindi non resterà inattivo nella cuccia attendendo l’ordine del padrone.

Si tratta di un gatto giocherellone, vivace e amichevole verso gli umani ma anche nei confronti di altri animali domestici presenti in casa. Inoltre si mostra socievole con tutte le persone che frequentano l’abitazione oltre che con i bambini che ama particolarmente.

Non tutti i Savannah però, sono così estroversi e aperti ai contatti con animali e persone, sono stati segnalati alcuni caratteri meno amichevoli in particolar modo con le persone sconosciute. Questo non deve sorprendere più di tanto in quanto anche i gatti hanno un loro personale carattere che può esulare dalla norma.

L’intelligenza di questo gatto è evidente e viene dimostrata soprattutto dalla sua curiosità estrema. Non è affatto raro vedere il pelosetto esaminare con attenzione ogni oggetto cercando di carpirne i segreti soprattutto per capire come utilizzarlo a suo vantaggio. Spesso si vedono gatti Savannah che aprono porte, armadi, cassetti e molto spesso anche il frigorifero in cerca di leccornie deliziose da gustare.

La capacità di saltare verso l’alto del Savannah è impressionante, infatti può raggiungere i 2,5 metri di altezza. Se non si trova il gatto in casa si può quindi cercarlo sopra gli armadi dove ama appollaiarsi in attesa di una preda con cui giocare, attenzione agli attacchi dal cielo quindi.

Il mantello del gatto Savannah

La colorazione della pelliccia di questo gatto particolare si può differenziare a seconda della tipologia di razza che viene scelta per l’accoppiamento con il micio rustico domestico. Vi possono essere quindi diverse varietà di tono oltre che ad un disegno differenziato da soggetto a soggetto.

Qualsiasi sia il manto del micione vi sono alcune caratteristiche che devono esser rispettate come le labbra e la linea che segna il lato interno di ciascun occhio fino a raggiungere il naso. Tali dettagli devono essere di colore nero per rientrare negli standard di razza.

La International Cat Association ha però ufficialmente accettato solamente i brown spotted tabby, ovvero i Savannah con il mantello dorato o marrone caldo ricoperto di macchie scure oppure completamente nere; i silver spotted tabby, che sono caratterizzati da una pelliccia silver con macchie grigio scuro; i black e i balck smoke.

Le cure da dedicare al gatto Savannah

Il carattere estroverso di questo bellissimo micio viene dimostrato attraverso la sua grande forza fisica che mette in mostra anche durante le corse e i salti in casa e deve, quindi, essere un po’ limitato per evitare danni. Essendo un felino ha la necessità di fare questo genere di movimento.

È quindi consigliabile creargli degli ostacoli, torri o contenitori con percorsi appositamente creati per consentirgli di vivere la sua vita domestica in modo naturale per le sue esigenze. Il Savannah ama l’acqua e il contatto con essa non è quindi strano vederlo tuffarsi in vasche o corsi d’acqua godendosi il bagno al contrario della maggior parte dei suoi simili.

Il Savannah è un gatto di grandi dimensioni ed ha quindi bisogno di uno spazio adeguato per muoversi e mantenersi in forma. L’appartamento deve essere ampio e con pochi mobili posizionati in modo strategico, meglio evitare di lasciare oggetti fragili in esposizione sui ripiani, piuttosto chiuderli all’interno di vetrine in modo che non possano cadere al passaggio del micione poco attento alle cristallerie. Un terrazzo o un giardino attrezzati e ben chiusi con reti saranno molto apprezzati dal Savannah.

L’educazione del gatto Savannah

Questa razza di gatti è particolare in quanto si può addestrare, per ottenere dei risultati soddisfacenti si deve iniziare già dai primi mesi di vita del felino. Il Savannah, se seguito nel modo corretto, tende a sviluppare un carattere obbediente e devoto nei confronti del suo amico umano a cui si affeziona in maniera totale.

L’amore che viene dimostrato dal Savannah nei confronti della propria famiglia umana si traduce in una continua manifestazione di affetto che faranno dimenticare le origini selvatiche dell’animale domestico. Si può inoltre notare come il micione di casa ama riportare gli oggetti in modo naturale e senza forzatura come farebbe un cagnolino.

Inoltre si può portarlo con sé fuori casa anche utilizzando un guinzaglio per la sua sicurezza, il Savannah non farà nessun problema in quanto il suo desiderio più grande è restare vicino al proprio umano.

La toelettatura del gatto Savannah

La pelliccia del gatto Savannah si può mantenere in salute facilmente in quanto basterà una spazzolata costante almeno una volta a settimana per eliminare i peli morti soprattutto durante i cambi di stagione. Oltre alla spazzola con setole morbide si può utilizzare un panno inumidito con acqua tiepida e un poco di aceto per ottenere un pelo lucido e pulito.

L’amore per l’acqua degli esemplari di questa razza fa sì che si possa effettuare un bagno ogni tanto al gattone senza che vi sia alcuno sforzo né sofferenza. In questo caso però bisogna abituare al bagnetto il gatto fin da piccolo utilizzando appositi detergenti neutri per non danneggiare o irritare la cute.

Date le dimensioni del gatto Savannah è necessario che vi sia una vasca da bagno per potergli fare un bel bagno in cui si può anche rilassare divertire. In estate si può allestire una piscina gonfiabile come quelle che si utilizzano per i bambini in cui il micio si può tuffare rinfrescandosi e giocando con i bimbi di casa.

Gatto Savannah prezzo.

Quanto costa un gatto il Gatto Savannah? Il Gatto Savannah è uno tra i più costosi con Pedigree, è difficile dare un prezzo a questo felino partiamo da una quotazione di 1.300 / 1.500 euro ma il prezzo può alzarsi vertiginosamente, ti ricordo che per essere considerato ” di razza ” è obbligatori avere il Pedigree. Naturalmente l’allevatore saprà darti i consigli migliori per la migliore cura del gatto. Il prezzo potrebbe aumentare se il gatto è destinato riproduzione.

Standard di razza del Gatto Savannah :

Codice EMS: –
Associazioni che riconoscono la razza:  LOOF, TICA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here