Egyptian Mau Gatto Egiziano, caratteristiche, origini, prezzo.

0
85
Egyptian gatto egiziano 800px
Nickolas Titkov from Moscow, Russian Federation [CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)]

L’Egyptian Mau è un gatto caratterizzato da fascino ed eleganza con il suo mantello maculato. Il gatto egiziano si contende con l’Abissino il posto più in vista tra i gatti domestici più antichi di cui si sia trovata una documentazione attendibile.

Vi sono infatti disegni e incisioni di queste razze che riportano sia tipico ticking del gatto Abissino che lo spotting caratteristico del Mau. Queste effigi sono state ritrovate su diverse tombe in Egitto che risalgono al 1566 a.C.

Non si può sapere però quale razza tra le due riconosciute, fosse il gatto prediletto dei Faraoni. Il felino molto amato dalla popolazione antica egiziana era anche un grande alleato per le sue capacità da cacciatore che salvavano il popolo dalle invasioni dei ratti. I granai in particolari venivano presi d’assalto dai topi che rischiavano di distruggere l’economia di quel tempo.

La considerazione del Mau egiziano era così alta da essere protetto persino dalle severe leggi create appositamente per proteggerlo. Inoltre il gatto era un animale considerato sacro e per questo veniva venerato nella sua forma divina come la dea Bast rappresentata con lineamenti felini.

La sola certezza è che entrambe le razze sono originarie della medesima area geografica e sono totalmente naturali, ovvero, non sono razze create dall’uomo incrociando diverse tipologie di gatti ma sono originali così come la natura li ha voluti.

Diodoro, antico storico, racconta nei suoi scritti che gli egiziani antichi preparavano per il Mau una pietanza particolare che era costituita da pane inzuppato nel latte a cui veniva aggiunte del pesce tritato. Inoltre si legge che questo felino era il preferito da Chepea, dea della creazione, in quanto vi era sulla sulla sua fronte il disegno dello scarabeo sacro.

Caratteristiche del gatto egiziano

L’Egyptian Mau è un gatto molto affettuoso, talmente attaccato al padrone che sembra non gli toglie mai gli occhi di dosso. La sua attenzione e la capacità di comprendere i cambiamenti di stato d’animo del proprio amico umano lo rendono ancora più divino in quanto ritenuto in grado di leggere nell’anima degli uomini.

Il suo carattere riservato mostra anche lati estremamente affettuosi e coinvolgenti verso il proprietario. Generalmente si mostra socievole anche con gli estranei ma si limita a fare amicizia solamente con le persone che gli piacciono per un motivo o per l’altro.

È un gatto adatto a tutte quelle persone che amano il passato e né sono affascinati e che, nello stesso tempo, sono attratti dai felini dal temperamento docile e fedele. Si tratta di un gatto domestico che adora la tranquillità della casa e ama restarvi insieme al proprio amico umano.

Questo felino dalle movenze intriganti e lo sguardo faraonico non ha bisogno di particolari attenzioni in quanto ha un carattere molto indipendente ed ama esserlo. Sarà lui stesso a cercare le coccole quando le vorrà.

Origini del Mau egiziano

Prima che scoppiasse la seconda guerra mondiale, il gatto egiziano si poteva trovare facilmente nelle case degli europei e, in particolar modo, in Italia e in Francia ma anche in Svizzera era molto diffuso e apprezzato. Le vicende legate alla guerra purtroppo, ne hanno decretato la quasi totale scomparsa come è accaduto per altre razze di felini che si sono trovate in forte difficoltà in quel periodo.

A Roma però, viveva una principessa russa, nota con il nome di Natalie Triubetskoy, che riuscì ad avere un esemplare maschio di Egyptian mau tramite canali diplomatici. La cosa non era certo semplice dato il divieto di esportazione dei tempi, ma la nobile vi riuscì e in questo modo potè far accoppiare il felino con la sua gattina appartenente alla stessa razza. Da questa felice unione avvenuta nel 1953, sono nati i discendenti di tutti gli attuali gatti egiziani in circolazione.

Questi si diffusero poi anche in America grazie al trasferimento della principessa negli USA che avvenne nel 1956 dove definì il nome della razza con il solo titolo di Egyptian in quanto riteneva che il suffisso mau, ovvero gatto, fosse inutile. La razza venne subito apprezzata per la sua naturale bellezza ed eleganza e si diffuse ben presto in tutto il paese.

I cuccioli di Egyptian mau

La mamma gatta di questa razza è particolarmente affettuosa e paziente con i propri piccoli. Le cucciolate si compongono in media di 3/5 gattini che vengono cresciuti amorevolmente dalla micia premurosa.

Il mau egiziano presenta alcune caratteristiche fondamentali che lo contraddistinguono dalle altre razze, ad esempio le femmine hanno una gestazione mediamente più lunga del normale e possono continuare ad allattare i loro cuccioli per sempre se non vengono fermate.

Gli stessi cuccioli possono distinguersi dai loro simili per la dentizione definitiva che avviene solamente dopo il sesto mese, diversamente dagli altri gattini i quali hanno la seconda dentizione al quinto mese di età.

Il carattere del gatto egiziano

Si tratta di un felino dall’intelletto acuto e dal carattere riservato, talvolta timido e scostante che ama i luoghi tranquilli e silenziosi. Tuttavia questo atteggiamento caratteristico non impedisce al micio di socializzare con i propri simili sempre che questi non lo molestino, in questo caso la reazione potrebbe essere violenta e il tranquillo micio di casa mostrerà tutta la sua aggressività.

Il gatto egiziano si mostra affettuoso con le persone che incontra anche se spesso è selettivo e sceglie solo chi gli ispira fiducia e simpatia. Come tutti i gatti anche il mau ama intrufolarsi in luoghi impossibili ed è un perfetto compagno di giochi. Con il suo amico umano si mostra affettuoso e fedele stabilendo un rapporto che si basa sulla completa fiducia e su un sentimento reciproco di amore totale.

Il miagolio emesso dal gatto egiziano lo si sente solamente quando ha necessità di comunicare una sua esigenza, il suono è delicato e sommesso al contrario del suo appetito famelico. quando si tratta di mangiare infatti, il gatto egiziano è imbattibile, sembra che i maschi arrivino addirittura a preferire un buon pasto ad una dolce micetta.

L’egyptian mau inoltre possiede tutte le tipiche caratteristiche del vero felino e si nota soprattutto nella sua agilità e nello scatto sempre pronto, qualità importanti per un bravo cacciatore come lui. Inoltre le sue capacità fisiche gli consentono di badare a se stesso in ogni occasione senza dover essere salvato dall’uomo.

Anche se è molto indipendente, il mau egiziano cresciuto in cattività si abitua al contatto umano e si mostra amichevole e di ottima compagnia, questo lo rende un perfetto animale domestico con un carattere particolarmente equilibrato.

Morfologia del gatto egiziano

La morfologia del mau proveniente dall’Egitto si mostra in tutta la sua eleganza che si circonda con un alone di mistero ed una conformazione fisica quasi statuaria. Il fisico è slanciato e snello, la taglia è media e presenta una muscolatura ben sviluppata.

Il capo è arrotondato e non mostra punti affilati ma sempre dolci e tondeggianti, la testa è cuneiforme e ha le guance piene. Il mento risulta forte mentre il profilo è dritto e con una lieve curvatura che parte dal naso alla fronte.

Le orecchie sono di misura media o grande a seconda della taglia del gatto e hanno una punta leggermente accennata con un’ampia larghezza alla base ed una buona distanza tra loro. Lo sguardo è caratteristico della razza a partire dal taglio degli occhi a mandorla molto grandi ed espressivi. Il colore dell’iride tende al verde chiaro con una sfumatura ambrata che scompare dopo l’anno e mezzo di età.

Il corpo è di media misura con muscoli evidenti e tonici, le zampette sono proporzionate al resto del corpo con una caratteristica particolare, ovvero, la lunghezza delle zampe posteriori è leggermente più corta di quelle anteriori. La coda è sottile e lunga con un arricciamento leggero sulla punta, il pelo sulla coda presenta cromatismi ad anello ben marcati e distaccati.

Il mantello del mau egiziano

Il pelo del gatto dei faraoni ha una lunghezza medio-corta ed è morbido e setoso oltre che folto. I peli sono sottili e di differente colore che crea un disegno il quale ricorda le scaglie di pesce com’è tipico in questa razza. L’egyptian mau inoltre presenta evidenti contrasti di tonalità chiare sul fondo del manto mentre si fa più scuro in superficie.

Il caratteristico disegno a forma di M che si nota sulla fronte contraddistingue la razza e prosegue con le parallele che si allungano sul collo e si riuniscono verso il termine della spina dorsale. Da qui si crea una sola linea che continua il suo percorso lungo il corpo e prosegue sulla coda fino al punto più estremo.

Sulle guance, sulla base del collo, sul petto e sulle zampe del gatto egiziano, si possono osservare delle striature mentre sul corpo vi sono spotted diffusi e di dimensioni differenti. Il colore del manto può essere silver, brown, black smoke e pewter.

Le cure per il gatto egiziano

L’egyptian mau si trova molto bene a vivere in casa anche in un appartamento cittadino in quanto non ha la necessità assoluta di vivere in spazi aperti. Tuttavia il felino che viene dall’Egitto, terra di caldo e sole, ama sdraiarsi al sole e se vi è un terrazzo nell’abitazione è bene tdotare la prota di finestrella basculante in modo che possa entrare ed uscire a piacimento.

I proprietari di un mau egiziano non si devono mai dimenticare che si tratta di un micio delicato e che quindi potrebbe essere danneggiato nella salute se vi sono forti sbalzi di temperatura. Per tale ragione bisogna fare attenzione ai cambi di stagione, periodi in cui il gatto può risentire dei cali o aumenti di temperatura.

La toelettatura dell’egyptian mau

Il gatto egiziano è semplice da mantenere pulito e ordinato, basterà un regolare spazzolatura due volte la settimana per rimuovere i peli che si distaccano in maniera naturale. Anche se si tratta di un gatto con un pelo molto folto, il mau non presenta perdite eccessive e quindi non sporca divani, letti e vestiti. I denti sono da controllare e pulire ogni giorno per evitare carie.

Gatto Egyptian Mau prezzo.

Quanto costa un gatto il Gatto Egiziano? Generalmente il prezzo del Gatto egyptian mau varia da 1.300 a 1.800 euro con Pedigree, ti ricordo che per essere considerato ” di razza ” è obbligatori avere il Pedigree. Naturalmente l’allevatore saprà darti i consigli migliori per la migliore cura del gatto. Il prezzo potrebbe aumentare se il gatto è destinato riproduzione.

Standard di razza del Gatto egyptian mau :

Codice EMS:MAU
Associazioni che riconoscono la razza: AACE, ACFA, CCA, CFA, FIFè, GCCF, LOOF, TICA, WCF

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here